IL GIOCO, UN ASPETTO DA NON
SOTTOVALUTARE ANCHE NELLA VITA DEGLI ADULTI

Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che
in un anno di conversazione
” diceva il noto
filosofo Platone.

Che sia forse questo il motivo per cui un adulto, a volte, si
sente troppo “grande” per giocare?!

Il gioco ha la grande potenzialità, tra le tante che ha, di
svelare parte di ciò che siamo, di rivelare parte della nostra persona, sia a noi stessi sia agli altri. Questo il motivo per cui nella clinica evolutiva il gioco è ampiamente studiato
e analizzato. Peccato sia poco utilizzato nella clinica dell’adulto, il risultato sarebbe
senza meno interessante.

Il gioco libero, quello “senza scopo di lucro” per intenderci, è anche
il tipo di gioco che si manifesta nell’adulto con più rarità, quello di fronte
a cui l’adulto spesso si ritrae a scapito purtroppo di altre modalità “ludiche”.

Giocare non significa MAI fare qualcosa di improduttivo ed inutile, a tutte le età.

Il gioco ha tante potenzialità nell’adulto:

– allenta le tensioni,

– stimola la creatività e le connessioni cerebrali,

– crea relazione,

– allena la flessibilità mentale,

– restituisce energia e voglia
di vivere
.

Il gioco diverte, rilassa
e fa ridere.


Nello specifico i giochi di logica incuriosiscono e a
volte sono dei veri rompi-capo, come per esempio Camouflage, un gioco di logica 6-99
anni.

I pesci nel mare e gli orsi sui ghiacci, questo è l’obiettivo del gioco, camuffare gli animali nel loro
habitat. Il gioco presenta 48 livelli e 6 tesserine in plexiglass da combinare
nel quadrato di gioco. Completare il gioco è davvero arduo, una bella sfida per grandi e bambini!

Il gioco aiuta la salute e lo pensiamo anche noi di Studio abc che nella nostra sala d’attesa, accanto a riviste e buona musica proponiamo ai nostri clienti di…giocare!


Le attese saranno più divertenti, salutari e
meno noiose!

Grazie Naturgiocando Senigallia, al prossimo gioco!